Stampa
Categoria: Varie
Visite: 2560

Testo link 

Carmelo Modica

nato a Modica (RG) il 22 febbraio 1945 risiede in Modica. Ten. Col. del Corpo delle Guardie di PS in pensione del quale frequentò l’Accademia dal 1965 al 1969, Laureato in scienze politiche. Nel 1981, non condividendo la smilitarizzazione della Polizia, sopportò di restarvi fino al conseguimento del diritto a pensione, cosa che avvenne nel 1995. Negli anni che precedettero la riforma della polizia si impegnò in una intensa attività pubblicistica che sfociò,  nel pieno della bagarre che doveva portare alla smilitarizzazione della polizia, nella pubblicazione di “Compagno poliziotto” dove sostenne che la riforma della polizia era da considerare un attacco di guerra rivoluzionaria e non aveva nessuna relazione con la ostentata necessità di rendere più efficiente la sicurezza. In tale occasione utilizzò lo pseudonimo di Francesco Irminio temendo l’arroganza del potere. Subito dopo la riforma ripiegò sulla costituzione di un sindacato autonomo contro coloro i quali, invece, sostenevano la costituzione di un sindacato comunista o quasi.

Con la smilitarizzazione, la polizia dal 1981 subì una accelerata politicizzazione, portata avanti sotto le mentite spoglie del sindacato,  con un violento attacco alla dirigenza ed attraverso la demolizione di ogni  senso del dovere e del servizio e secondo i canoni della più volgare metodologia comunista. Sentendosi per tale fatto libero dagli impegni di apoliticità assunti all’atto di arruolamento nel 1985 venne eletto al consiglio comunale di Modica nelle fila del Movimento Sociale Italiano, incarico che ricoprì fino al 1994.

Ha mantenuto la tessera di Giornalista pubblicista dal 1981 al 1986 collaborando a varie testate nell’ambito del sindacato autonomo di polizia mentre, ora, da alcuni anni ha ripreso a scrivere sul periodico “Dialogo” curando una rubrica mensile. Ha organizzato tre edizioni del “Genius loci” che ha dedicato alla rassegna delle tesi di Laurea su Modica  e tre edizioni “Lo scrigno di Babele Quattro pietre di frontiera”. Nella veste di direttore editoriale de “la biblioteca di Babele”, minuscola casa editrice da lui fondata, ha curato la pubblicazione di piccole pubblicazioni.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicazioni

1980 Compagno poliziotto Editrice il Falco di Milano

1983 Azienda Polizia , edizioni KTS Catania

1981- 1986 Giornalista pubblicista

1990 Urbanistica e comunità, Ciaria editrice

2003 Libri e …librerie (con una nota di Franco Antonio Belgiorno), La biblioteca di Babele in Modica

2004 Togliatti in camicia nera (cura con una introduzione sul fascismo rosso), La biblioteca di Babele

2004 Introduzione a “La sconfitta necessaria” di Stelvio Dal Piaz, La biblioteca di Babele in Modica

2007 Intervista a Terzo Occhio, La biblioteca di Babele in Modica

2012 Cuoppuli e cappedda,  La biblioteca di Babele in Modica

In preparazione, Storia nascosta di Modica